Ieri sera nel Principato di Monaco, durante la cerimonia dei FIM Awards – a cui ha preso parte il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana e membro del board FIM Giovanni Copioli – alla FMI è stato assegnato il FIM Environmental Trophy – il Premio Ambiente della Federazione Internazionale di Motociclismo – con la motivazione che la nostra Federazione contribuisce in maniera significativa alla tutela del territorio promuovendone il rispetto attraverso l’organizzazione di eventi sostenibili ed iniziative volte alla sua corretta conservazione.

 Il riconoscimento è stato consegnato da Alison Sinderson (rappresentante di ATPI, azienda leader nel settore eventi) al Presidente della Commissione Ambiente FMI Giancarlo Strani.

 La Federazione Motociclistica Italiana è stata selezionata come vincitrice grazie all’iniziativa “Una gara verso la sostenibilità”, un progetto scientifico della Commissione Ambiente FMI, realizzato in diverse discipline e manifestazioni, che è finalizzato alla protezione del suolo e della biodiversità.

 Dal punto di vista pratico la Commissione Ambiente FMI organizza: progetti di analisi dell’impatto dell’attività motociclistica sull’ambiente; monitoraggi fonometrici negli autodromi e nelle specialità fuoristradistiche, in particolare Motocross ed Enduro; indagini ambientali in area boschiva con attività motociclistica. L’analisi dei dati derivanti da queste attività, porta alla messa in opera di azioni rivolte alla mitigazione dell’impatto ambientale. Tra le più importanti si ricordano: la redazione dei regolamenti ambientali per ogni disciplina; la pubblicazione delle Linee Guida Ambientali, rivolte a tutti coloro che partecipano alle manifestazioni federali; la formazione dei Delegati Ambientali FMI. Inoltre la FMI ha firmato importanti protocolli di Intesa con l’Arma dei Carabinieri e con l’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale).

 Giovanni Copioli, Presidente FMI: “La Federazione Internazionale di Motociclismo ha riconosciuto il grande lavoro della Federazione Motociclistica Italiana e in particolare della nostra Commissione Ambiente presieduta dall’Ing. Giancarlo Strani. Per questo ringrazio il Presidente Viegas e Katia Juarez, Direttrice della Commissione Ambiente FIM. Il nostro obiettivo è diffondere una cultura della tutela del territorio, un elemento sempre più importante in quanto la sostenibilità è ormai una delle grandi tematiche sociali a livello nazionale e internazionale. Proprio per questo le numerose attività poste in essere dalla Commissione Ambiente rappresentano un valore aggiunto nell’organizzazione delle nostre manifestazioni: in ottica di medio e lungo termine solo rispettando il territorio possiamo garantire un futuro al motociclismo”.

 Giancarlo Strani, Presidente Commissione Ambiente FMI: “Sono molto orgoglioso di questo riconoscimento, per il quale tengo a ringraziare tutti coloro che supportano l’attività della Commissione Ambiente, a partire dal Presidente Copioli. Fino a qualche anno fa la sostenibilità ambientale era un optional nel nostro sport, oggi ne è parte integrante. Attraverso i nostri report constatiamo che nelle manifestazioni FMI vi è un’attenzione sempre maggiore al territorio non solo da parte degli organizzatori, ma anche da parte di Tesserati e Licenziati. Ciò significa che la consapevolezza dell’importanza della tutela ambientale è ormai ben presente nel nostro mondo. Proseguiremo su questa strada per continuare a promuovere il motociclismo come sport sostenibile in qualsiasi contesto si svolga”.